La seconda regola - Ripetizione di simboli di base in un numero romano

La regola della ripetizione dei numerali in un numero romano:

  • I simboli importanti elencati nella prima regola, I (1), X (10), C (100), M (1.000), (X) (10.000), (C) (100.000), (M) (1.000.000), possono apparire in modo consecutivo al massimo tre volte in un numero.
  • I simboli importanti elencati nella prima regola, V (5), L (50), D (500), (V) (5.000), (L) (50.000), (D) (500.000) possono apparire però una sola volta in un numero.

Esempio:

  • La cifra 4 verrà scritta così: IV e non IIII (anche se la forma IIII ha circolato come forma addizionale);
  • La cifra 5 verrà scritta così: V e non IIIII;
  • Il numero 10 verrà scritto X e non VV, né VIIIII;
  • Il numero 100 verrà scritto C e non LL, né LXXXXX, né XXXXXXXXXX.

Regole di scrittura dei numeri romani, sommario:

I. Il gruppo dei simboli di base nella scrittura romana

II. La regola della ripetizione dei numeri

III. Notazione sottrattiva dei numeri romani

IV. Notazione additiva dei numeri romani


Come convertire numeri arabi in numeri romani: decomponendo (scomposizione) in sottogruppi di valore di posizione

Esempi di trasformazione dei numeri arabi in numeri romani


Le cifre e i numeri romani da 1 a 100

Le cifre e i numeri romani da 1 a 1000

Operazioni matematiche con numeri romani:

I. L'addizione. Impara da un esempio come aggiungere numeri romani il modo giusto, come calcolato dai romani, passi, spiegazioni

II. La sottrazione. Impara da un esempio come sottrarre numeri romani il modo giusto, come calcolato dai romani, passi, spiegazioni

III. Addizione e sottrazione. Impara da un esempio come aggiungere e sottrarre numeri romani il modo giusto, come calcolato dai romani, passi, spiegazioni